L’importanza delle Strategie nel Trading binario

Cosa sono le Opzioni Binarie

Esempio di opzione binaria

Esempio di opzione binaria


Le Opzioni Binarie, stanno avendo sempre più successo nel panorama del Trading Online, proprio per via della facilità di utilizzo e della facilità di comprensione, che hanno rispetto al Trading tradizionale, come ad esempio, su Forex, su Indici, ecc. Le Opzioni Binarie sono molto intuitive, chiaramente il Trading su Opzioni Binarie, come tutte le cose non ha solo dei pregi ma anche dei difetti. Hanno dei vantaggi intrinseci che permettono sostanzialmente di avere dei privilegi.

Con le Opzioni Binarie non servirà che il mercato si muova tantissimo, perché basterà che il mercato si muoverà nella nostra direzione, anche solamente di mezzo Pips o punto base, il quale rappresenta la quantità minima di variazione possibile di una determinata quotazione. L’aspetto positivo delle Opzioni Binarie è proprio questo, che anche con la bassa volatilità, si potrà comunque ottenere un ottimo profitto, e si potrà essere operativi in qualunque ora, perché nel momento in cui i prezzi andranno a nostro favore, anche di un mezzo Pips, si avrebbe sempre lo stesso profitto che faremmo anche nel caso i cui i prezzi andassero dalla nostra parte di moltissimi punti. Non serve, quindi, individuare trend strepitosamente potenti, ma potrà semplicemente bastare un piccolo trend, che ci porterà dalla nostra parte anche pochissimi Pips.

http://www.tradingopzionibinarie.com/cosa-sono-le-opzioni-binarie/

Tipologie diverse di Opzioni Binarie

Di Opzioni Binarie ce ne sono di diversi tipi:

  • Opzioni Binarie classica, Call/Put: è uno strumento molto semplice, perché una volta decisa la scadenza, si consiglia di fare riferimento all’orario che vi comunica il Broker, e non all’orario del vostro computer perché potrebbe essere non esatto. Con le Opzioni Binarie, c’è la possibilità di decidere se secondo noi il prezzo che batterà in quel momento, ovvero nel momento in cui scadrà l’Opzione, sarà superiore o inferiore. Per puntare, o per meglio dire investire, in rialzo si dovrà cliccare su “Call”, invece, se si penserà che il prezzo sarà inferiore al prezzo corrente, ovvero per investire in ribasso, bisognerà cliccare su “Put”. Questo risulta un Trading molto semplice, invece di fare ad esempio un’analisi per cercare di capire la tendenza o il trend, ecc., qui si ha un orario prestabilito, e se il prezzo sarà inferiore al prezzo dove noi abbiamo deciso in precedenza di cliccare, quindi allo strike, si riceverà un guadagno, un profitto;
  • Opzioni Binarie One Touch: il prezzo è all’interno di due livelli, messi a 100 Pips di distanza tra loro, sostanzialmente si dovrà puntare, ad esempio, che entro le ore tot. venga toccata o la parte sopra del range, o la parte sotto del range. E’ un tipo di opzioni che potrebbe risultare molto affabile, ma potrebbe essere già più rischiosa, a meno che non si abbia già una certezza del trend in corso, se no appunto potrebbe essere molto più difficile. Chiaramente essendo molto più ardua, ha un payout, quindi un ritorno molto più alto;
  • Opzioni Binarie intervallo: si dovrà prevedere, se il prezzo si conserverà oppure no in un determinato intervallo stabilito dal Broker. Anche queste opzioni sono abbastanza rischiose, quindi, gli incassi derivanti da operazioni di successo sono molto elevati.

Strategie Opzioni Binarie

Trader e strategie di opzioni binarie

Trader con ipad studia i grafici per il trading binario


Le strategie e i sistemi producono dei guadagni continui e costanti nel tempo, adatti soprattutto a coloro che hanno poca esperienza nel settore, essendo molto facili da comprendere.
Esistono diverse strategie, eccone alcune:

  • strategie opzioni binarie 60 secondi: molto semplice da applicare, e ancor più redditizia se implementata con un buon money management;
  • media mobili a 50 periodi: la media mobile è un indicatore tecnico semplice ma versatile e viene usata dai trader per prevedere tendenze e inversioni di prezzo. Quella più diffusa, è la media mobile semplice, che indica il prezzo medio di un determinato Asset in uno specifico periodo di riferimento. In questo caso, stiamo prendendo in esame la media mobile semplice a 50 periodi, che viene calcolata sommando i prezzi di chiusura degli ultimi 50 periodi, e dividendo poi per 50, così da ottenerne il valore medio. Completato un periodo, o una barra di prezzo, il valore viene aggiornato per tenere conto solamente degli eventi degli ultimi 50 periodi. Viene generalmente usata per i Trading a lungo termine, molti Trader la scelgono perché la considerano particolarmente veloce, perché grazie all’utilizzo di un numero minore di intervalli temporali, la media mobile a 50 periodi, viene infatti considerata più reattiva alle variazioni di prezzo;
  • long candle: sono anche chiamate con il nome di candele giapponesi o candlestick. Uno strumento fondamentale per le opzioni binarie, in base alle numerose formazioni che possono essere adottate all’interno dell’analisi tecnica, in modo tale da cogliere interessanti segnali di entrata nel mercato. Indica una netta presa di posizione del mercato;
  • bande di Bollinger + RSI (Relative Streght Index): si basa su due indicatori che vengono associati combinando le bande di Bollinger con l’indicatore RSI. E’ una tecnica molto affidabile, che consentirà di investire in opzioni binarie con scadenza giornaliera, sfruttando le fasi estreme del mercato. Mira al guadagno di alte percentuali con un solo investimento giornaliero;
  • supporti e resistenze: è una vantaggiosa strategia di Trading. Essendo basi fondamentali dell’analisi tecnica, potranno risultare molto utili per le previsioni, offrendo inoltre, livelli di valori affidabili e segnali costanti di Trading;
  • Double Up: questa strategia consente di raddoppiare l’investimento iniziale prima della scadenza, è disponibile sulla maggior parte delle piattaforme di trading binari;
  • dati macro economici: sono delle statistiche che indicano le condizioni dell’economia di una nazione, stabilendo lo stato di salute di vari comparti economici, come ad esempio: dell’industria, del lavoro. Le statistiche, vengono pubblicate sia da organi di governo, sia da società private, ma non tutte hanno un forte impatto sul mercato. I dati macroeconomici e le notizie finanziarie, sono essenziali per la comprensione del prezzo. Ci sono alcuni dati che possono, tuttavia, essere decisive per investire in Opzioni Binarie;
  • Trend Line di DeMark: il trend line prevede un intervento da parte del trader, nel tracciare delle rette per delimitare l’andamento del trend osservato, unendo o i punti di massimo o i punti di minimo. Una volta definito un primo tracciamento delle trendline, il passo successivo, sarà quello di individuare l’effettiva rottura delle stesse, ed è qui che entra in gioco l’abilità, dal punto di vista della strategia, del trader. Bisognerà cioè considerare, che un prezzo tende a muoversi in differenti direzioni, in cui è possibile che ad una prima tendenza rialzista, segua una tendenza ribassista, oppure che venga confermata una tendenza verso una sola direzione. Al fine di poter seguire una strategia basata sulle trendline, ed aumentare le possibilità di guadagno con le opzioni binarie, viene in soccorso un indicatore di trading molto importante, realizzato dal noto studioso De Mark.
    Quest’ultimo, riteneva che a livello strategico, è possibile ottenere delle trendline più attendibili se il tutto è impostato sui livelli più recenti presenti sul mercato. Per tracciare quindi delle trendline di De Mark, si partirà da destra verso sinistra, in modo da prendere in considerazione soprattutto i valori più recenti. La strategia di De Mark, si presta a garantire un migliore risultato, sia nel caso di scadenze breve, e sia nel caso di Asset volatili, cioè con un maggior numero di oscillazioni da poter tracciare ed analizzare, come nel caso più tipico delle valute;
  • Pivot Point: la tecnica di investimento che fa uso dei pivot point, é estremamente semplice da utilizzare e può essere sfruttata anche in opzioni binarie con scadenze superiori a quelle di 30 minuti, nonché nel trading tradizionale. I pivot point, sono dei punti di supporto e di resistenza del prezzo, delle aree che se superate portano il prezzo a reagire in un determinato modo. Il calcolo dei pivot point, risulta essere molto semplice da effettuare, ma oggi fortunatamente vi sono indicatori di trading, che tracciano già sul grafico i pivot point giornalieri.
  • Una volta calcolati i pivot point, basta sfruttarli come segue:

    • quando il prezzo raggiungerà dei punti di supporto si acquisteranno opzioni Call, quando il prezzo raggiungerà dei punti di resistenza si acquisteranno opzioni Put;
    • se il prezzo supererà la resistenza, si acquisteranno opzioni call, se il prezzo supererà il supporto, si acquisteranno opzioni Put.

    In sostanza bisognerà aspettare che il prezzo rimbalzi oppure buchi i pivot point, e poi di conseguenza si investirà.

http://www.tradingmania.it/opzioni-binarie/strategie/